Home > Bollettini > Quello che i Vangeli non dicono – nuova edizione accresciuta

978-88-7987-275-1Quello che i Vangeli non dicono

È una scelta di temi evangelici (fatti e detti dei quattro Vangeli canonici) che l’opera di Maria Valtorta fa comprendere nella loro pienezza attraverso il racconto della vita terrena di Gesù. La seconda edizione del libro aggiunge nove temi ai ventuno della prima edizione. In appendice: un saggio sul genere letterario dell’opera valtortiana.

per info e acquisti

I trenta temi sono:

• Maria doveva o voleva “non conoscere uomo”?

• Di quale gioia il Battista sussultò nel grembo della madre?

• I primi quattro discepoli: chiamati o eletti?

• Quale segreta intesa tra Gesù e la Madre alle nozze di Cana?

• Come poté Giuda di Keriot diventare discepolo di Gesù?

• Come si spiega la chiamata del pubblicano Matteo?

• Misericordia e cultura in un colloquio con Lazzaro.

• Porgere l’altra guancia: un esempio di amore per il prossimo.

• Come si costruisce in terra il regno dei Cieli?

• Gli indemoniati geraseni. Ma non era uno solo?

• Perché Gesù non voleva farsi pubblicità?

• Poteva Giovanni Battista dubitare che Gesù fosse il Messia?

• Argento e oro fanno la differenza nel valore dei talenti.

• È giusto dare agli ultimi la stessa paga dei primi?

• Perché Gesù mette alla prova la fede di una infedele?

• Perché il Primato a Pietro e non a Giovanni che era il Prediletto?

• È forse lecito approvare la disonestà e lodare i disonesti?

• Poteva Gesù essere maleducato?

• Siamo forse destinati a restare servi inutili?

• Poteva un pagano essere profeta del Cristo?

• La tentazione di poter essere un re di questo mondo.

• Cosa scriveva Gesù con il dito sulla terra?

• Perché Gesù piange davanti ai morti che Egli risuscita?

• I figli di Zebedeo e la loro madre.

• Peccatrici e donne che fanno le unzioni: chi sono?

• La parabola del fico sterile e le reticenze degli Evangelisti.

• Quale generazione vedrà la fine del mondo?

• Ponzio Pilato e la condanna a morte di Gesù.

• L’intricato avvicendarsi delle donne al Sepolcro.

• Tre brani di alto lirismo.

Bollettini