Home > Bollettini > Un singolare convegno

Nel pomeriggio di venerdì 28 aprile 2017 la sala consiliare del Comune di Casagiove, gradevole borgo alle porte di Caserta (la città natale di Maria Valtorta), ha ospitato un convegno non privo di una certa originalità.
L’idea era partita da una nostra lettrice casertana, che organizzava il convegno con “Spazio Donna”, un’associazione onlus che sostanzialmente opera a favore della donna sotto varie forme, e con “Hecate”, un centro di documentazione per la donna, ottenendo la pronta adesione della nostra onlus “Fondazione Maria Valtorta Cev” a motivo del tema annunciato nel programma: Gli ultimi tempi negli scritti di Maria Valtorta.
Noi vi abbiamo partecipato con una nutrita rappresentanza della stessa Fondazione e del CEV (Centro Editoriale Valtortiano). Ci sono state riservate tre relazioni: brevi cenni biografici di Maria Valtorta, il rapporto tra i quattro Vangeli canonici e l’Opera valtortiana, la storia della Sindone nei riferimenti che al sacro telo fanno gli scritti valtortiani. Sul tema proprio del convegno ha invece parlato un dotto sacerdote, che ci ha sorpresi per la sua circostanziata dissertazione basata sul commento valtortiano all’Apocalisse, che è nel volume I quaderni del 1945-1950. Non è mancata, all’inizio, una breve presentazione degli scopi dell’associazione
“Spazio Donna”.
L’inconsueta impostazione del convegno ha arricchito le nostre cognizioni e ci ha dimostrato come Maria Valtorta possa inserirsi in un contesto di problematiche sociali ed ecclesiali. Ci ha conquistati il clima di grande cordialità, che ha fatto dell’incontro casertano un evento non eclatante e dagli aspetti imprevedibili, ma piacevole.

Bollettini